O di quanto “dà fastidio” Marcel Jacobs agli “dei” dell’Atletica mondiale…

di F.F.

Dalla prima batteria dei 100m di Tokyo 2020 ha vinto tutto, non ha perso una sola gara in pista – e prima di Tokyo aveva vinto gli Europei sui 60m – e per fare una lista, necessaria, vi snoccioliamo le sue vittorie: Europei sui 60m, 100m alle Olimpiadi di Tokyo, staffetta 4×100 con l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo, tutte le uscite sui 60m indoor a parte una, dove ha fatto una falsa partenza, distanza sulla quale a Belgrado 2022 ha vinto il titolo mondiale pochi giorni fa.

Ciononostante – nel frattempo Jacobs ha vinto anche alcuni titoli Italiani – il ranking mondiale stilato dagli dèi di World Athletics lo inserisce al secondo posto nella velocità (60-100m) con 1.442 punti dietro un americano, quel Fred Kerley che Jacobs ha battuto a Tokyo 2020 e che non ha fatto una delle grandi competizioni indoor di quest’anno, che di punti ne totalizza 1.457.

Come si chiama questo tipo di comportamento lo sappiamo già, e che l’invidia è una brutta bestia, sappiamo pure quello. Che si può dire di più….

 

(26 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: