Budapest 2022, l’Italia ha centrato edizione più vincente della storia del nuoto italiano

di Filomena Filippetti

E’ Paltrinieri che li fa secchi tutti sui 1500sl con il primato europeo a 14’32″80 un tempo che nessun atleta in attività ha mai nuotato e che porta in Italia un nuovo oro. Prima c’era stata Benedetta Pilato con l’argento sui 50m rana, dopo l’oro nei 100, il quarto posto di Thomas Ceccon (per un paio d’ore bronzo per una squalifica poi rientrata) e quindi c’è il capolavoro della staffetta 4×100 mista maschile che vince l’oro e fa, a sua volta, il record europeo con 3’27”51.

Nel pomeriggio la coppia Minisini-Ruggiero avevano vinto il secondo oro di questi campionati di Budapest 2022, dopo gli schiaffoni presi da giurie troppo severe dall’Italia a squadre.

Una giornata bellissima che conclude le gare in piscina, con un’Italia in gran spolvero che, rimanendo le cose così come stanno oggi, si appresta a dominare i Campionati Europei del prossimo agosto a Roma e che arrivano dopo l’edizione più medagliata della storia del nuoto italiano. Ora si vola a Roma da dominatori.

 

(25 giugno 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: