A Nairobi Frazer-Prize stellare a 10″67 sui 100m. Filippo Tortu fuori per falsa partenza (di un altro)

di F.F.

Il meeting di Nairobi parte col botto: è la plurimedagliata (9 ori mondiali, 4 ori olimpici) Anne Frazer-Price corre come corrono le dee dell’Olimpo dell’atletica e chiude i suoi 100m in 10″67, in una dimostrazione di forza, classe e potenza che ne fanno forse la più grande di sempre.

In chiusura è attesa per i 100m maschili, non c’è Jacob devastato da un virus intestinale, ma c’è Filippo Tortu; c’è una falsa partenza, nettissima, del kenyano in quarta corsia, ma la distanza tra il primo e il secondo sparo è così ravvicinata che Tortu Richards non se ne accorgono e corrono a tutta birra per più di trenta metri. Si ferma la corsa.

Il kenyano in quarta corsia non viene squalificato, nonostante il replay mostri chiaramente che la falsa partenza è sua, e al secondo start vince la gara con 9″87, con vento di 2,0m al secondo e nessun merito perché non avrebbe dovuto essere lì. Tortu Richards sono irriconoscibili, hanno già speso tutto. Tortu è settimo in 10″24 (avrebbe corso quel tempo anche dormendo) e il suo compagno di sparo ravvicinato è ottavo. Da Nairobi è tutto, pessima figura dei giudici inclusa.

 

(7 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: